MENU

cell. 339 8560940

antonio.miscia@gmail.com

Domanda teorica su disturbo ossessivo compulsivo

Salve dottor Miscia, la mia è una domanda un po’ particolare e spero che avrà la pazienza di rispondermi. Sono un giovane assistente sociale che si sta interessando al disturbo ossessivo compulsivo. Esiste una vasta letteratura in materia che trovo spesso contraddittoria. Nel corso dei giorni ho maturato l’impressione che gli studi effettuati negli ultimi anni circa le caratteristiche dei pazienti affetti da Doc siano piuttosto “fumosi” e si affidino a questionari e a test di dubbia efficacia, per cui volevo affidarmi alla sua esperienza sul campo per porle una domanda: In base alla sua pratica clinica, mi può dire se i pazienti affetti da Doc sono accomunati da un insieme di tratti quali il perfezionismo, la meticolosità, l’indecisione nelle questioni di ogni giorno, la rigidità mentale e,talvolta, morale? Mi perdoni se ho approfittato di questo spazio a sproposito, le auguro buona giornata!!!

      Antonio Dott. Miscia

      Salve, i sintomi che lei espone sono propri del DOC, uniti a comportamenti compulsivi e ripetitivi, che tendono a negare l’ossessione. Questo comporta un incertezza continua ed una paralisi decisionale. E’ un disturbo che va affrontato quanto prima, con terapia psicanalitica e ipnosi, modificando la tecnica per evitare che i pensieri intrusivi disturbino la trance.

      Un saluto cordiale