MENU

cell. 339 8560940

antonio.miscia@gmail.com

ipnosi regressiva per traumi infantili

mio figlio adottato a 5 anni ora che ne ha 15 è diventato ribelle (lo era anche da piccolo ma a questo livello). Soprattutto, è intollerante alle istituzioni e a chi le rappresenta. Infatti a scuola ha litigato con quasi tutti i suoi insegnanti. Non fa le materie che non gli piacciono. Ha fatto forca, non fa i compiti, dorme vestito, sta tutto il pomeriggio sdraiato sul letto ad ascoltare il rep,esce la mattina senza giubbotto quando ci sono 5 gradi, fuma spinelli, usa continuamente un linguaggio scurrile, bestemmia, di notte non dorme, dice che vede il suo futuro in carcere. E soprattutto ultimamente è diventato aggressivo; tira i calci ai mobili, sbatte per terra tutto ed  ha tirato un pugno a suo padre.

Ha fatto un anno di terapia con uno psicologo ma ha voluto smettere perchè dice che non gli è servito a niente.

A questo punto mi domandavo se la tecnica di ipnosi regressiva potrebbe aiutarlo a superare i suoi traumi infantili.

 

La ringrazio per la risposta.

      Antonio Dott. Miscia

      Certo, se il ragazzo è collaborativo può essere utile, d’altra parte consideri che il lavoro evolutivo non è semplice, perché i primi cinque anni di vita sono fondamentali per lo sviluppo psichico e quindi approfondire le relazioni con le figure di riferimento e con gli ambienti nei quali si è trovato a vivere i suoi primi anni del percorso esistenziale può essere fondamentale per dare una struttura alla sua psiche , rinforzare il suo Io, dare stabilità al suo essere globale. La saluto cordialmente