MENU

cell. 339 8560940

antonio.miscia@gmail.com

Masturbazione

È la prima volta che le scrivo..sono fidanzata da 4 anni e sono 8 mesi che convinvo. .
Il mio ragazzo è titolare di un negozio abbigliamento donna e il suo aspetto non è per nulla bello..lo dicono tutte tra commesse mie amiche mie parenti e anche clienti…mi chiedono TUTTI come faccio a stare insieme ad uno così perché esteticamente sono “superiore” a lui e di gran lunga..
Io sono stata la sua esperienza a 26 anni perché non è mai stato fidanzato…
All inizio non mi interessava assulutamete…poi ho avuto un problema di salute e lui mi permetteva di lavorare anche poche ore al giorno ed io sentendomi appagata da questa cosa ho iniziato a vedere questo ragazzo con altri occhi…mi sono legata a lui per questo mio senso di frustrazione di salute. .mi hanno diagnosticato l artite reumatoide e non potevo lavorare molto…direi per nulla…lui mi faceva lavorare anche 2 ore al giorno e questa cosa l ho apprezzata moltissimo..e da li è iniziata questa storia…
Tornando al mio ragazzo mi sono accorta che pur essendo la sua prima esperienza molte volte mi é capitato di accorgermi dalla quantità di sperma che quasi tutti i giorni si masturbava e parlandoci molte volte anche animatamente mi ha confermato di di masturbarsi..non riesco a capire se ci sono io perché lui debba farlo e molte volte lo fa senza siti porno ma pensando a delle ragazze come delle commesse che ciblavora o clienti…allora le volevo chiedere se non mi desidera abbastanza o non mi ama per nulla per fare queste cose….da quando conviviamo facciamo l amore molto spesso anche dei periodi tutti i giorni…ma tra noi non ci sono mai stati preliminari da parte sua e quando ne parlo lui cerca sempre di evitare il discorso o mi risponde che non gli piace e che vuole fare l amore..che lo appaga di piu…e al di fuori del rapporto sessuale non mi bacia mai con la lingua…..quindi mi sto ammalando per capire il perché di turro questo..
Lui non é per nulla bello e lo riconosco anche io…non gli ha mai dato nessuno importanza iniziando anche dalla famiglia che mi dicono anche in sua presenza come faccio a stare con lui perché è un ragazzo davvero strano. ..la sua priorità è il suo lavoro perché è cresciuto con unnpadre padrone che li ha fatti lavorare dall età di 13 anni….non se lo fila nessuno e la maggior parte della gente lo reputa brutto e strano. .mi chiedono come faccio a stare cn lui perché sono una bellissima ragazza e molto solare nonostante tutti i miei problemi di salute….abbiamo la stessa età 30 anni….e questa cosa che lui si masturbava pensando ad alcune sue commesse pur stando con me non mi va proprio giu…poi molte volte penso che si masturba anche sotto la doccia con turro che conviviamo..volevo un suo parere perché mi sto ammalando a pensare sempre a queste cose.
Spero in una sua risposta è la ringrazio anticipatamente. ..

      Antonio Dott. Miscia

      Salve, io penso che l’inizio della storia non sia tanto dovuta ad attrazione sessuale, visto il modo in cui lei lo descrive fisicamente e condivide tale giudizio con le sue colleghe, amiche parenti ….Credo che sia stata la gratitudine il movente che la ha spinta tra le sue braccia cioè il fatto che lui le ha dimostrato dedizione e devozione nel momento della sua malattia. Tra parentesi,l’artrite reumatoide, malattia autoimmunitaria, ha una importante componente eziologica di tipo psicosomatico cioè è espressione somatica di una conflittualità interna che sarebbe molto opportuno decifrare con un profondo lavoro su se stessa. Occupandosi di lui, sembra di capire che esistono conflittualità , nel suo passato, nei confronti della figura femminile, testimoniate sia dalla frequenza del ricorso a pratiche onanistiche con fantasie dedicate a ragazze che non siano la sua compagna, sia dall’evitamento sistematico dei preliminari con lei. Questo fa pensare ad una fuga psichica dalla compagna maternizzata e quindi pericolosa. Quindi anche per lui può essere idoneo un processo conoscitivo all’interno del proprio sè. La saluto cordialmente