MENU

cell. 339 8560940

antonio.miscia@gmail.com

Parafilia o cosa?

Salve,sno un ragazzo 34enne oggi single.Un po’ per caso un po’ per curiosita’ mi sno imbattuto in video hard di donne molto sexy che si accoppivano con animali (cani,cavalli,maiali..e nn so cos’altro).Avendo una base di psicologia (lettura per passione)mi sono subito reso conto della sostituzione.Credo sia un revival Edipico,dve il cucciolo di cane (cosi’ mi xhiamava la mia mamma civettuola e mi creda non e’ una proiezione!) si sbizzarrisce con la bella di turno.Ho riflettuto molto su questa abitudine disgustosa di visionare ed eccitarmi con contenuti cosi’distanti da me e credo sia un riaffiorare,censurato,dell’Edipo probabilmente mal risolto.Puo’ darsi che sbagli ma lo leggo cosi’.Nel reale questi desideri scompaiono distinti dal mio Io ma prendono una forma con quel genere di video che mi fa schifo.In onesta’,sno molto deluso da me stesso,ma credo che il senso di questa operativita’ sia quello li.Nel piano invece reale,io arrivo all’eccitazione e al piacere con il partner,percependo il suo odore,sno molto attratto dalla zona vaginale e con moderato interesse guardo al piede femminile.Non riesco mai a raggiungere l’orgasmo se nn percepisco o meglio sento il piacere della mia Lei,tendenzialmente sno timido e ho spesso timore di far male al partner nel sesso o di crearle disagio.L’Intimita’ e’ un mondo per me disagevole.Non saprei dirvi se sia un parafiliaco sicuramente sto meditando di confessarmi per quei video schifosi.Eppure mi creda e’ cme se gli animali nn li avessi proprio visti,ma la percezione di un irrefrenabile belva in una bella donna mi eccita.Nn so bene come spiegare ma credo sia un simbolo piu’ che un oggetto concrero.L’oggetto concreto mi disgusta il simbolo stimola il fantasmatico.Boooh..

      Antonio Dott. Miscia

      Salve, nel suo caso non si può parlare di perversione perchè le sue fantasie vengono confinate all’immaginario erotico mentre sul piano di realtà la sessualità si esprime a livelli soddisfacenti. Nel perverso invece si assiste al passaggio all’atto, cioè le fantasie hanno uno sbocco operativo di tipo vario a seconda delle dinamiche in gioco, sostituiscono il coito dando dipendenza e rendendo la sessualità coatta e prevedibile . La saluto cordialmente.