MENU

cell. 339 8560940

antonio.miscia@gmail.com

ritornerò come prima?

Buongiorno, mi chiamo annalisa gia nel 2002 ho sofferto di depressione e ansia ma poi sono guarita e mi sono trasferita da napoli a bolzano tutto bene alti e bassi ma andava bene, ora sono due mesi di incubo, ho due bimbi non riuscendo nemmeno a stare a casa da sola con loro, sono andata in depressione forte con attacchi di panico, scelgo di farmi ricoverare per nn far vedere ai miei bimbi come stavo, dopo 14 giorni di cipralex non avevo nessun miglioramento, sono passata al cymbalta un po meglio dopo 4 settimane ad oggi con l umore ma ansia anticipatoria forte se devo fare qualcosa specialmente con i bimbi, assumo il tavor 3 volte al giorno da 20 gg ma la mattina appena mi alzo sto male, vorrei un consiglio ho paura di nn tornare come prima

      Antonio Dott. Miscia

      Salve Annalisa, per affrontare un disturbo ansioso depressivo non sono certo sufficienti i farmaci, che danno dipendenza, svolgono solo una azione di presenza e diminuiscono la loro efficacia  nel tempo, soprattutto le benzodiazepine come il Tavor di cui viene sconsigliato un uso prolungato e costante. Psicoterapia del profondo, ecco cosa è necessario per lei ,la quale le dia la possibilità di comprendere il significato dei suoi vissuti, risalendo, insieme al suo analista, fino ai primi momenti della esistenza  e consentendole un mutamento strutturale e stabile della  psiche. Anche un addestramento ipnotico è particolarmente efficace, sempre dopo aver constatato la validità degli indici di ipnotizzabilità, perché, tramite autoipnosi, potrà accedere a stati mentali liberi da turbe ansiose e depressive. La saluto cordialmente.