Autismo

Il disturbo dello spettro autistico autistico colpisce prevalentemente i soggetti maschili (con un tasso fino sei/otto volte) superiore rispetto al sesso femminile e si manifesta quasi sempre entro i primi 3 anni di vita La sua incidenza con i miglioramenti dei criteri diagnostici impiegati nel corso del tempo, è di circa 1 caso su 200 soggetti.
In seguito agli studi e alle osservazioni di Kanner, si pensò che che il bambino affetto da autismo fosse neurologicamente sano, e che la causa dell'autismo fosse individuabile solo in un ipotetico "rapporto inadeguato" con la madre. Egli parlava di “atmosfera da frigorifero” riferendosi al clima che si respirava nelle famiglie dei bambini autistici Per circa un ventennio questa ipotesi ha dominato la scena clinica internazionale, Allo stesso modo, Asperger, quasi contemporaneamente a Kanner, aveva descritto dei soggetti affetti da di sturbi dello spettro autistico (nella forma clinica che da lui prese il nome di Sindrome di Asperger),
Nel DSM-IV (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali ), il disturbo autistico, la sindrome di Asperger,il disturbo disintegrativo dell'infanzia, insieme al disturbo generalizzato (pervasivo) dello sviluppo non altrimenti specificato (PDD-NOS), sono oggetto di diagnosi distinte, pur essendo elencati nello stesso capitolo. Il DSM-V riunisce tutte queste forme sotto un unico nuovo nome, quello di disturbo dello spettro autistico (ASD).L'autismo si trova a volte associato ad altri disturbi neurologici epilessia, sclerosi tuberosa, sindrome di Rett, sindrome di Down, sindrome di Landau-Kleffner, fenilchetonuria, sindrome dell'X fragile, rosolia congenita. Fattori di rischio sono costituiti da pregressi episodi familiari di autismo e dalla nascita pretermine del bambino in particolare se vi è un peso alla nascita notevolmente sotto la media. Anche la carenza di vitamina D durante la gravidanza.sembra possa giocare un ruolo non sottovalutabile

Contributo di fattori genetici ed ambientali nell'insorgere del disturbo.

Un'indagine su alcuni bambini sopravvissuti ai Campi di concentramento nazisti alla fine della seconda guerra mondiale A. Freud e S. Dann (1951) , in condizioni cioè di assoluta deprivazione affettiva,non aveva rilevato un incremento della la patologia autistica .Anche l'osservazione dei dati epidemiologici, che rileva spesso più di un caso fra i membri di una stessa famiglia, e una forte sproporzione nella prevalenza dell'autismo nei maschi, fornisce elementi a favore del fatto che nella eziologia dell'autismo vi sono molte concause. D'altra parte uno studio sui gemelli omozigoti (che hanno lo stesso patrimonio genetico) evidenzia che solo nel 60% dei casi risultano entrambi affetti,quindi evidentemente esiste un concorso di elementi genetici e ambientali


Livelli di comunicazione

Circa il 50% dei soggetti con autismo non acquisisce, o molto limitatamente, capacità di espressione tramite strumento linguistico e, anche nei soggetti in cui si sviluppa il linguaggio, si assiste al fenomeno della ecolalia cioè spesso tendono a ripetere parole, suoni o frasi sentite pronunciare, in modo immediato (ripetizione di parole o frasi subito dopo l'ascolto),oppure differito (ripetizione a distanza di tempo di frasi o parole sentite in precedenza) Gli autistici mostrano un'apparente carenza di interesse e di reciprocità relazionale con gli altri; tendono all'isolamento e alla chiusura sociale, non partecipano ai giochi e alla vita di gruppo; possono manifestare apparente indifferenza emotiva agli stimoli o, al contrario, ipereccitabilità agli stessi; altra caratteristica è quella di evitare il contatto visivo diretto. Inoltre si sottraggono alle domande e non rispondono quando vengono chiamati per nome e questo spiega perchè inizialmente sembrano afflitti da sordità.o da difficoltà visive. Hanno difficoltà di apprendimento e incoscienza per pericoli reali, mancano spesso del sorriso e della mimica. Tipiche sono in loro le stereotipie, cioè sequenze di movimenti stereotipati, ripetuti ossessivamente(per es. torcersi o mordersi le mani, , dondolarsi, compiere complessi movimenti del capo, ecc.) . Questi bambini possono inoltre manifestare eccessivo interesse per oggetti o parti di essi, in particolare se hanno forme tondeggianti o possono ruotare (palle ovali, biglie, trottole, eliche, ecc.). Talvolta dialogano con personaggi inventati ritirandosi nel loro mondo fantasmatico da cui non è facile distoglierli per riportarli alla realtà e alla interazione sociale .
Caratteristiche sono in loro le stereotipie, cioè sequenze di movimenti stereotipati, ripetuti ossessivamente(per es. torcersi o mordersi le mani, , dondolarsi, compiere complessi movimenti del capo, ecc.) alcuni possono inoltre manifestare eccessivo interesse per oggetti o parti di essi, in particolare se hanno forme tondeggianti o possono ruotare (palle ovali, biglie, trottole, eliche, ecc.). Talvolta dialogano con personaggi inventati ritirandosi nel loro mondo fantasmatico da cui non è facile distoglierli per riportarli alla realtà e alla interazione sociale .Tipica in loro è una resistenza marcata al cambiamento, A volte sono terrorizzati se vengono allontanati dal proprio ambiente ,o se, nell'ambiente in cui vivono, si cambia la collocazione di oggetti, del mobilio o comunque l'aspetto della stanza. Lo stesso può verificarsi se si lasciano cose in disordine (sedie spostate, finestre aperte, giornali sparsi): la reazione spontanea della persona autistica sarà quella di riportare immediatamente le cose al loro ordine .
Questi bambini possono esplodere in crisi di pianto o di riso, o anche diventare autolesionisti e aggressivi verso gli altri o verso gli oggetti. Altri soggetti, al contrario, mostrano un'eccessiva passività, aprassia motoria e ipotonia, che sembra renderli impermeabili a qualsiasi stimolo. La gravità e la sintomatologia dell'autismo variano molto da individuo a individuo, essi tendono nella maggior parte dei casi tende a migliorare con l'età, in particolare se il ritardo mentale è lieve o assente, se è presente il linguaggio verbale, e se un trattamento terapeutico valido viene intrapreso in età precoce. Alcune persone autistiche possiedono per esempio una straordinaria capacità di calcolo matematico, sensibilità musicale, eccezionale memoria audio-visiva o altri talenti in misura del tutto fuori dell'ordinario, come ad esempio la capacità di realizzare ritratti o paesaggi molto fedeli su tela senza possedere nozioni tecniche di disegno o pittura. Molto importante, a livello terapeutico, l' intervento psicoanalitico diretto solo al bambino,integrato da aiuto alla famiglia per sostenerla e orientarla nell'approccio al bambino stesso integrando un approccio multidimensionale in un clima di collaborazione costante.