MENU

cell. 339 8560940

antonio.miscia@gmail.com

Doc omosex o no?

Salve dottore sono un ragazzo di 28 anni. Dalla mia infanzia sono stato sempre ansioso e ipocondriaco. Sono sempre stato escluso da mia sorella.e mio fratello e ne soffrivo molto. Ricordo che la mia prima paura è stata quella di morire piangevo ogni giorno. Da piccolo ero in camera con mio fratello e mi feci convincere a toccarci volevamo scoprire cosa fosse l eccitazione. Crescendo non ho dato piu peso a questa sciocchezza perche ho sempre desiderato troppo le donne iniziando dalle donne della mia famiglia ai giornaletti ecc.. ho avuto le mie storielle adolescenziali le mie cotte. La mia storia seria a 17anni durata 4 anni. Ho vissuto una vita quasi normale se non fosse stato per le varie paure che vagavano dalle possessioni sataniche alla paura di qualche malattia fino a non accettarmi fisicamente perché mi vedevo basso e infatti mi rinchiusi in casa perché avevo paura che mi.prendessero in.giro. ho avutobuna relazione al telefono durata qualche anno e rifiutavo sempre l’incontro dal vivo per paura di essere piu basso. La voglia c’era anche l’attrazione ma mi bastava anche solo l’erotismo al telefono. La cosa finí dopo 2 anni.  Poi ho avuto storielle e avventure normali. Ho sempre odiato quel momento quando mi feci convincere da.mio fratello so che non devo darci peso perché da piccoli non si hanno conoscenze dell’orientamento. Non ho mai avuto problemi all’approccio con le donne anzi le ho sempre desiderate infatti mi eccitavo solo al pensiero. Da circa 1 anno vivo questa brutta situazione. Dopo in.incontro con una cartomante che predisse il futuro a mia.sorella dove disse che ci sarebbe stato un gay e una malattia in famiglia sono andato in panico. Mi.mancava l’aria mi sentivo perso nel vuoto. Sono stato malissimo poi dopo qualche settimana ho accantonato la cosa e ho vissuto la mia estate flirtando cob donne e eccitandomi normalmente. Tornato dall’estate fino ad oggi esattamente 1 anno la mia situazione è questa. Faccio test con filmati pornografici con il guardare donne uomini con l,.immagginare il sesso con donne e uomini per vedere se mi eccito con gli uomini… sono come costretto a guardare le parti basse degli uomini ma nnnon provo eccitazione ma e comecome fosse un rituale una cosa da fare. Ho avuto anche pensieri su amici e quellami stupida voce dentro che mi dice dai ammettilo sei gay dai che ci fai con.una donna sei gay. Immagino situazioni e discorsi dove dico di essere gay… Ho sempre guardato corpi femminili come fossero diamanti andavo in cerca si glutei manco fossero stati acqua nel.deserto e ora che mi succede??? Mi eccito difficilmente dal vivo ma un accenno di erezione la ho nelle conversazioni spinte con donnebin chat di incontri. Non ho nulla contro l’omosessualità ma sono sempre stato il tipo che voleva una famiglia una moglie un figlio. Quel giorno con la cartomante mi ha fatto sprofondare in un abisso. Dove è finita la persona che ero? Passo i giorni a fare gesti compulsivi a leggere blog a tentareble ipnosi per cancellarevi brutti ricordi ma nulla nulla è servito. Ho contatatto qualche suo collega che mi ha detto” questo è un loop ossessivo che si è scaturito con l’incontro con la cartomante e che la.mia mente gia in passato era affetta da doc mai curati che hanno trovato terreno fertile con la mia insicurezza questa volta dando vita al doc omosessuale.” Mi è stato consigliato un percorso di terapia cognitivo comportamentale per eliminare il doc. Ho contattato lei perché ho visto che un ragazzo aveva piudetto o menono i miei ritualive fobie e lei è stato molto unano e gentile. Grazie mille

      Antonio Dott. Miscia

      Salve sono d’accordo con l’inquadramento  del collega, si tratta di un doc omosessuale , quindi di un disturbo ossessivo compulsivo e non di un problema di omosessualità . Il mio suggerimento è quello di effettuare un percorso terapeutico profondo e di astenersi da prove e verifiche che non fanno altro che complicare la situazione. E’ opportuno sondare i suoi primi rapporti con le figure” chiave” della sua infanzia e portare alla luce il materiale rimosso affinché lei possa acquisire consapevolezza di quanto si muove nella sua psiche. La saluto cordialmente.