...La profondità psichica attingibile tramite psicoanalisi o ipnosi regressiva porta il soggetto a contatto con le radici del suo essere nel mondo...
- Antonio Miscia

Cerca la soluzione al tuo problema

Chiedi allo specialista

Vedi le domande e risposte

Dott. Antonio Miscia

Il dott. Antonio Miscia è psichiatra, psicoanalista e ipnotista a Firenze, membro dal 1980 della Società di Psicoterapia medica, ha pubblicato nello stesso anno “Le dinamiche del bambino in relazione alle caratteristiche delle figure genitoriali”. Borsista alla università di Praga e Varsavia, è, da quello stesso anno, trainer e supervisore di terapie individuali e di gruppo.

FOBIE

Sono paure angosciose di fronte ad un oggetto o ad una situazione che non hanno carattere reale di pericolosità, che sfugge al controllo volontario e innesca manovre di esitamento.Vari tipi di fobie: Agorafobia, la più frequente e invalidante, è la paura degli spazi aperti e di luoghi pubblici.

CRISI DI IDENTITA' DEPERSONALIZZAZIONE

L’ identità del soggetto è l’insieme delle identificazioni che sono depositate nella psiche, consce ed inconsce, derivanti dai primi rapporti avuti dal soggetto nel suo percorso esistenziale.

ANORESSIA E BULIMIA

L'anoressia in genere si presenta nella giovane adolescente, spesso preceduta da un periodo di bulimia e da disturbi delle mestruazioni: vi è uno sfrenato desiderio di dimagrire con disgusto verso il cibo o inappetenza: talora la dieta è composta da alimenti fortemente selezionati presi in quantità minime, con una carenza proteica costante.

ANSIA E ATTACCHI DI PANICO

L’ansia è uno stato di tensione permanente senza oggetto ma che trova qualunque pretesto per concretizzarsi.
Il soggetto è preso dal timore per evenienze spiacevoli che possono riguardare lui stesso o i suoi cari e, di conseguenza, alla ricerca di rassicurazioni.
Ha una personalità fragile, molto vulnerabile di fronte alla prospettiva o al concretizzarsi di lutti e abbandoni.

IPOCONDRIA E PAURA DELLA MALATTIA

L’ipocondria (dal greco hypocondrios, che si trova sotto lo sterno) è una distorsione delle normali sensazioni che provengono dall’interno del corpo, le quali vengono interpretate come sintomi di malattia. 

DEPRESSIONE

Tipicamente si distinguono in: Depressioni endogene (indipendenti da eventi precipitanti), uni e bipolare. Depressioni reattive, legate ad eventi scatenanti di tipo abbandonico e di perdita (lavoro, affetti, menomazioni fisiche, etc.) Queste due entità nosologiche sono da alcuni considerate un continuum, da altri due affezioni qualitativamente diverse e questo spiegherebbe perché la prima risponde bene ai farmaci antidepressivi, nella seconda invece sia più utile un intervento psicoterapeutico.